• Profilo icon mobile
  • Cart icon mobile
  • Search icon mobile

Il tuo carrello è vuoto!

  • Guardini

Curiosità e suggerimenti per gli stampi in silicone

1. Quali sono i vantaggi degli stampi in silicone?

  • Flessibilità: quando viene piegato o schiacciato, lo stampo in silicone può tornare subito alla forma originaria.
  • Salvaspazio: richiede poco spazio, perché si piega a piacimento.
  • Infrangibilità: non si rompe né si danneggia.
  • Stabilità termica: copre il range di temperatura, da -40°C a + 260°C.
  • Manutenzione pratica: è lavabile in lavastoviglie.
  • Versatilità nell'utilizzo: può essere usato in forno, nel microonde, nel frigorifero e nel freezer.
  • Facile sformabilità: grazie alla flessibilità del materiale, il dolce è facilmente sformabile.
  • Cucina salutare e dietetica: grazie alla sua antiaderenza, non richiede eccesso di burro o di olio.

2. Quali sono i plus degli stampi in silicone Guardini?

  • Qualità del silicone: è un silicone platinico liquido, di qualità LSR.
  • Atossico: il silicone Guardini è adatto al contatto con gli alimenti e rispetta le più severe norme internazionali che regolamentano l'utilizzo di materiali che vengono a contatto con gli alimenti.
  • Inodore: gli stampi in silicone Guardini non sprigionano cattivi odori durante la cottura.
  • Non origina fumo: gli stampi in silicone Guardini non originano fumo durante la cottura.
  • Sicurezza garantita: il silicone Guardini è sottoposto ad un trattamento termico che dura mediamente 5-6 ore, al fine di eliminare residui di sostanze volatili.
  • Dettagli minuziosi: utilizzando gli stampi in silicone Guardini, tutti i dettagli della forma sono riprodotti fedelmente sul dolce.
  • Stabilità al processo di invecchiamento: se l'utilizzo è corretto, sono garantite 3000 cotture.

3. Cosa significa silicone platinico liquido?

Rispetto alle altre tipologie di silicone disponibili sul mercato (silicone solido con catalizzatore platinico e silicone solido con catalizzatore perossidico), il silicone liquido platinico è, in assoluto, il più puro e capace di garantire la piena alimentarietà del prodotto. È più costoso rispetto agli altri, non contiene componenti tossici, ha il minor contenuto di sostanze volatili e trova comunemente impiego nel delicato settore medicale. Confrontato con il silicone solido platinico, quello liquido vanta maggiore purezza, antiaderenza ed elasticità.

In sintesi, le principali caratteristiche del silicone liquido sono:

  • Resistenza e stabilità termica (invariabilità delle proprietà tecniche - elettriche e meccaniche – del materiale) a temperature da -40°C a +260°C.
  • Flessibilità anche a basse temperature (-40°C).
  • Resistenza ai fattori di invecchiamento e agli agenti atmosferici.
  • Eccellente isolamento elettrico.
  • Antiaderenza ed elasticità.

I processi di lavorazione del silicone liquido platinico prevedono l'utilizzo di tecnologie avanzate e procedure innovative. La forgiatura degli stampi in silicone liquido avviene per iniezione in stampi di acciaio temperato. Una volta acquisita la forma, ogni singolo prodotto subisce un trattamento termico in forni speciali per ben 5-6 ore; fase che ne determina la completa atossicità e idoneità al contatto con alimenti.

4. A quali temperature può essere utilizzato uno stampo in silicone Guardini?

Gli stampi in silicone Guardini possono passare dai -40°C ai +260°C.

5. Può essere usato in microonde?

Sì, gli stampi in silicone si possono utilizzare nel forno a microonde, eccetto quelli con la funzione "crisp". Si possono utilizzare anche con la funzione "scongelamento" o "cottura".

6. Può essere usato per la surgelazione dei preparati?

Sì, gli stampi in silicone possono essere usati per surgelare e possono poi passare direttamente dal freezer al microonde.

7. Gli stampi in silicone Guardini sono lavabili in lavastoviglie?

Si, sono facilmente lavabili a mano o in lavastoviglie. Si sconsiglia l'uso di detergenti aggressivi e di spugne abrasive.

8. Gli stampi in silicone Guardini sono adatti al contatto con gli alimenti?

Gli stampi in silicone Guardini sono conformi e idonei al contatto alimentare, in quanto si tratta di silicone platinico, completamente inodore e insapore. Sono realizzati rigorosamente in Italia e vengono costantemente sottoposti a test che ne controllano le caratteristiche qualitative e tecniche, garantendo qualità e rispetto della salute dei consumatori.

9. Gli stampi in silicone devono essere lavati prima dell'utilizzo?

Consigliamo il lavaggio dello stampo prima del primo utilizzo, preferibilmente non in lavastoviglie. Il lavaggio deve essere effettuato con acqua calda e sapone e non devono essere usate spugne abrasive o detergenti aggressivi sulla superficie dello stampo, che potrebbero comprometterne le caratteristiche di antiaderenza.

10. Si devono imburrare o infarinare gli stampi in silicone Guardini?

Consigliamo di imburrare leggermente lo stampo al primo utilizzo, questo ne aumenterà l'antiaderenza. Per impasti non contenenti agenti oleosi (burro o olio) si consiglia di imburrare lo stampo anche se non è il primo utilizzo.

11. Il silicone non rischia di sciogliersi in forno?

Gli stampi in silicone Guardini hanno un'altissima resistenza alle temperature. Questi possono essere usati fino a 260°C. In ogni caso, anche se venisse superata la temperatura massima consigliata, il silicone non si scioglie, ma si irrigidisce, rischiando semplicemente di rompersi.

12. Posso sformare subito la torta dopo averla tirata fuori dal forno?

A fine cottura consigliamo di sfornare lo stampo e di far raffreddare la torta qualche minuto prima di sformarla, staccando delicatamente il bordo dello stampo dal dolce.

13. Quali sono i consigli da seguire per un corretto utilizzo degli stampi?

  • Lavare lo stampo prima del primo utilizzo, preferibilmente non in lavastoviglie.
  • Al primo utilizzo è consigliato imburrare leggermente lo stampo per aumentarne l'antiaderenza.
  • Posizionare lo stampo sulla griglia e procedere al riempimento con l'impasto. Infornare in seguito lo stampo direttamente con la griglia.
  • A fine cottura, sfornare e lasciare raffreddare, staccare delicatamente il bordo dello stampo dal dolce, prima di sformare.
  • Evitare il contatto diretto con la fiamma del gas o con piastre elettriche.
  • Evitare di scaldare lo stampo vuoto.
  • Evitare di utilizzare coltelli o oggetti appuntiti che possano tagliare la superficie dello stampo.
  • Non utilizzare spugne abrasive o detergenti aggressivi sulla superficie dello stampo.
  • Lo stampo può essere lavato in lavastoviglie (meglio non al primo utilizzo).
  • Gli stampi in silicone alimentare possono essere utilizzati nel forno tradizionale, nel forno a microonde e nel freezer. Lo stampo può passare direttamente dal freezer (-40°C) al forno (+260°C).

14. Devo adottare qualche precauzione per lo stoccaggio dello stampo?

No, gli stampi in silicone sono assolutamente malleabili. Infatti la loro caratteristica permette loro di essere piegati e arrotolati innumerevoli volte senza rischio di rottura. Questo permette inoltre di riporli in cassetti.

15. Non è rischioso spostare la tortiera con il composto? Non rischia di rovesciarsi?

Una delle caratteristiche dello stampo in silicone è appunto la sua flessibilità. Avendo qualche piccola accortezza nello spostamento dello stampo, non ci sono particolari problemi. Per ridurre i rischi di rovesciamento, consigliamo di riempire lo stampo sulla griglia e, solo in seguito, di infornare la griglia. In tutti gli spostamenti occorre prestare attenzione all'impugnatura dello stampo. Consigliamo pertanto di prendere lo stampo con le due mani e tenere quindi lo stampo in tensione durante lo spostamento.

16. In che tipo di forno possono essere utilizzati gli stampi in silicone?

Nei forni a gas, nei forni elettrici, anche ventilati, e nei forni a microonde.

17. In quali forme trovo gli stampi Guardini?

Nel nostro catalogo si trovano tantissimi stampi in silicone dalle forme e colori diversi.

18. Cosa non devo assolutamente fare con gli stampi in silicone?

Bisogna evitare il contatto diretto con fiamma a gas e con piastre elettriche, non bisogna scaldare lo stampo vuoto, non bisogna utilizzare coltelli o oggetti appuntiti che possano tagliare la superficie dello stampo.

19. Cosa cambia nella cottura con stampi in silicone rispetto a quella con i tradizionali stampi in metallo?

Per una perfetta riuscita della cottura, suggeriamo una temperatura del forno inferiore di circa 10°C e una durata superiore di circa 10 minuti rispetto alle indicazioni dei ricettari che prevedono l'utilizzo di stampi metallici.

20. Cosa fare se dopo il normale lavaggio lo stampo resta unto?

Per rimuovere qualsiasi residuo in caso di unto persistente, è sufficiente far bollire lo stampo in acqua per 10 minuti.

Guardini S.p.A.

  • Via Cravero 9
    10088 Volpiano (Torino), Italia
  • Tel. +39 011.9952890
  • Fax +39 011.9952142

Per informazioni

Metodi di pagamento

Utilizzando questo sito web, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra politica sui cookie.